[“Le 3 VERITÀ scientifiche del perché il giubbottino con gli elettrodi non ti trasformerà MAI in un bronzo di Riace o in una top model come quelle delle televendite”]

di | Gennaio 31, 2019

“Concepito per l’esercizio dei muscoli addominali al fine di tonificare, appiattire e rassodare la pancia!”
“Nuovo elettrostimolatore Win Super Electro Mix per le donne che desiderano un corpo tonico e muscoli disegnati!”
“È come se facessi 400 addominali AL MINUTO!!!”
Specifico per rassodare le cosce, snellire il punto vita, modellare i glutei, rafforzare le braccia, rassodare le spalle, ottimizzare l’azione anticellulite! Woooow!

Come dimenticarsi le strabilianti televendite anni ’90?

Elettrostimolatori, cinture vibranti, elettrodi da appiccicarsi sulla pancia e sulla schiena, per trasformare la classica “ciambella” del girovita come d’incanto in un addome da bronzo di Riace.

Tutti strumenti venduti come il sogno di chi vuole ottenere il massimo risultato sul proprio fisico (eliminare la cellulite, avere addominali scolpiti), senza fare il minimo sforzo.

Anzi no prima o riso di gusto guardando queste persone indossare questi fantastici giubottini, accompagnati da tutine succinte, rigorosamente tutte in nero, che si sà sfina…

Insomma dopo la risatina sarcastica, mi sono domandato con fare critico se potesse veramente funzionare, se finalmente potevo affidare i miei amati clienti e anche me stesso ad una metodica rivoluzionare che senza fare niente o quasi 1 volta a settimana risolve tutti gli inestetismi possibili ed immaginabili

Che Figata….

Poi informandomi meglio scopro l’amara verità…

Si Amara anzi amarissima, per l’ennesima volta per colpa della mia curiosità e del mio mettere in discussione il mio sapere mi ero

Solo 20 minuti a settimana, e tutti i problemi di cellulite, ritenzione idrica, grasso addominale…

pure la fame nel mondo…

…sarebbero magicamente scomparsi, nel giro di poche sedute.

Tutto questo SOLO indossando il mitico giubbottino, con fili che spuntano ovunque, che mi ricordano tanto quelli dei terroristi intenti a farsi saltare in aria

“Ma che cosa meravigliosa!” – ricordo che mi sono detto all’epoca, la prima volta che li ho visti.

Anzi, a dire il vero prima ho riso di gusto.

Guardavo i poveri attori degli spot indossare quei fantastici giubbottini, quelle bellissime cinture, accompagnati da tutine succinte, rigorosamente in tinta nera.

Si sa, il nero snellisce.

Insomma.

Dopo la risatina sarcastica, in realtà mi sono chiesto se potesse DAVVERO funzionare.

Mi chiedevo se finalmente potevo affidare i miei amati clienti (e anche me stesso) a questo rivoluzionario metodo che prometteva di risolvere tutti gli inestetismi possibili ed immaginabili…

Senza fare niente o quasi, e solo UNA VOLTA a settimana!

Certo, la promessa era forte. Quasi irresistibile. A dire il vero, mi sembrava un po’ incredibile.

(Ok, lo so. Scommetto che stai pensando: “Ma come Gianluca, in fondo è la stessa cosa che prometti anche tu! Mi stai dicendo che non devo credere nemmeno a te?” Ma dammi solo un minuto e ti mostrerò perché non è così 😊 )

Così mi sono messo a studiare tutto il materiale possibile e immaginabile sugli elettrostimolatori.

Come immaginavo, ho scoperto subito l’amara verità.

Verità che nelle prossime righe, se mi dai ancora solo pochi minuti della tua attenzione, ti racconterò in modo più semplice e comprensibile possibile, mostrandoti tutti gli aspetti per cui NON dovresti mai ricorrere a questi metodi.

Né CREDERE a qualsiasi altro millantatore che ti promette un fisico da paura attaccandoti gli elettrostimolatori addosso.

Da qualche anno mi sono accorto infatti che queste metodiche, che io credevo ormai vintage e superate…

Sono tornate alla riscossa!…

Già!

Che cosa hanno fatto i geni del male?

Hanno reinterpretato l’elettrodo in chiave moderna, vestendolo di un bel giubbettino “slim fit” stiloso.

Ci hanno creato un bel nuovo marchio, e il gioco è fatto.

Ora, detta tra noi.

Io potrei anche dirti semplicemente che questo del giubbotto hi-tech elettro-stimolante non è altro che un delirio onirico che non ha nessun riscontro su maniglie dell’amore, cellulite muscoli flaccidi.

Che è l’ennesima invenzione che sistemerà nient’altro che i fatturati di chi vende il sogno, tra l’altro molto in voga, di avere risultati senza fare niente.

Ma preferisco andare addirittura oltre questo passaggio, e dimostrarti dal punto di vista scientifico e con delle prove molto più autorevoli della mia parola, perché l’elettrostimolazione non serve a nulla.

ATTENZIONE: non solo non serve, ma è addirittura dannosa. Andiamo a vedere perché.

Ecco perché l’elettrostimolazione non ti trasformerà in un bronzo di Riace o in una top model.

Gli errori di base:

  1. VERITÀ SCIENTIFICA N.1: per dimagrire o rassodare i muscoli è necessario stimolare il sistema nervoso centrale.

Precisamente l’ipotalamo e l’ipofisi, che sono due piccole ghiandole del cervello.

È da lì che partono gli ordini e inizia la produzione degli ormoni, che attraverso una serie di passaggi, ti permettono di bruciare grassi e tonificare i muscoli.

É quello che avviene quando fai sport: stress muscolare e attivazione del sistema nervoso centrale insieme mettono in moto gli ormoni che ordinano all’organismo di dimagrire e rassodare.

E la “miracolosa” elettrostimolazione?

Quella viene applicata in “periferia”, all’altezza dei muscoli.

MA non si interfaccia col sistema nervoso centrale.

Semplice, no? Anzi, semplicissimo.

L’elettrodo NON produce ormoni.

E senza un aumento della produzione ormonale, scordati di migliorare l’aspetto fisico.

Attualmente gli unici sistemi utili per agire sul sistema ormonale sono due.

Uno è l’allenamento. L’altro è il doping. Fai tu…
 

  • VERITÀ SCIENTIFICA N.2: il grasso brucia solo in presenza di ossigeno. 

Più consumi ossigeno, più bruci grassi. E quando aumenta il consumo di ossigeno?

  1. mentre fai attività fisica (l’elettrostimolazione non è attività fisica, ma solo contrazioni muscolari passive (niente movimento = niente ossigeno!);
  2. dopo un’intensa attività fisica;
  3. Dopo che hai migliorato la tua massa muscolare. I muscoli hanno bisogno di ossigeno per vivere;

Quanti più muscoli hai, tante più calorie brucerai anche davanti alla tv… o anche mentre dormi (durante il sonno un atleta brucia il 22% in più di calorie di una persona sedentaria).

E l’elettrostimolazione invece?

Facile: non producendo variazioni dell’assetto ormonale, non può aumentare le masse muscolari. Stop.


  • VERITÀ SCIENTIFICA N.3 il dimagrimento localizzato non esiste! 

Nè l’attività fisica, né tantomeno l’elettrostimolazione possono far dimagrire secondo i nostri modelli estetici. Cioè solo su cosce, glutei e pancia.

Una serie di studi ne hanno dato prova già da parecchi anni (per es., lo studio di Katch,F.I., et al. pubblicato su “Res.Q.Exerc.Sport” nel 1984).

Qualunque cosa fai per dimagrire, la perdita di peso avverrà quasi sempre dall’alto in basso.

In particolare per le donne che localizzano il grasso su cosce e glutei.

Sempre ammesso che ciò che stai facendo faccia dimagrire!

Inoltre:

  • Con l’elettrostimolazione il muscolo lavora solo accorciandosi. Questo fa aumentare il tessuto connettivo, che è un tessuto rigido e metabolicamente inerte. Cioè non brucia calorie. Aumentare il tessuto connettivo fa risparmiare (e non bruciare!) calorie;
  • Perchè un muscolo si tonifichi o aumenti di massa è necessario, oltre agli ormoni, che durante lo stress si allunghi e si accorci. Con l’elettrostimolazione il muscolo si accorcia e basta;

  • Più tessuto connettivo, più strappi muscolari. Nella vita quotidiana e nello sport facciamo dei gesti che prevedono un allungamento e un accorciamento del muscolo (vedi salire le scale o calciare un pallone). Ma se irrigidisci il muscolo stimolando la crescita del tessuto connettivo perchè insisti a farlo contrarre solo in accorciamento, come succede con l’elettrostimolazione, ecco che lo strappo è dietro l’angolo.


  • Usata durante l’attività sportiva con grossi carichi di lavoro, l’elettrostimolazione blocca i meccanismi di autoprotezione che il muscolo usa per evitare di strapparsi.
    Quante volte ti è venuta a mancare la forza di fronte ad un grosso peso da sollevare? Ecco, l’ordine di quel “mancamento” è partito da alcune strutture presenti nel muscolo stesso (Organi Tendinei del Golgi) per evitare le conseguenze di possibili danni a suo carico.

L’elettrostimolazione prevale su quell’ordine e impone al muscolo di continuare a lavorare anche se sei a rischio serio infortuni;

  • Con l’elettrostimolazione viene fatto contrarre un solo muscolo, mentre il movimento avviene grazie alla contrazione di una serie di muscoli chiamati, nel loro insieme, “catene muscolari”.

Quando ti muovi il cervello riconosce il movimento a catena muscolare, non il singolo muscolo. in questo modo crei una “confusione al cervello, che risponde in ritardo al movimento.

IN PIÙ, se ancora non ti basta…

Canadian Journal of Physiology: nessuna significativa differenza nella performance tra stessi atleti allenati con e senza elettrostimolazione.

Briolo: “nessuna significativa differenza alla leg extension tra stessi sciatori sottoposti a training con e senza elettrostimolazione”

Carmelo Bosco : “l’utilizzazione degli stimoli elettrici per migliorare le caratteristiche neuromuscolari di atleti è da sconsigliare categoricamente.”

E ancora: “l’allenamento mediante l’elettrostimolazione è da sconsigliare in atleti sani, ma tuttavia potrebbe essere utilizzato nelle prime fasi di un protocollo riabilitativo” 

Con questo popò di dati non voglio dirti che l’elettrostimolazione non serve a niente. Senza dubbio non ti farà mai dimagrire, o diventare più forte, né eliminare la cellulite.

A cosa serve l’elettrostimolazione esattamente?

La letteratura medica ne testimonia alcuni benefici in chi è allettato per infortunio, ha un muscolo lesionato o un muscolo denervato.

All’inizio della terapia riabilitativa ha dato buoni risultati.

Ma l’uso dell’elettrostimolazione per migliorare la forza in individui sani o per dimagrire e tonificare trova supporto solo ed esclusivamente in …pubblicità!


Ecco un pò di pubblicazioni scientifiche in merito:

Bibliografia Autori vari, “Fitness-la guida completa”, Edizioni club Leonardo-Milano 2004C.Bosco 

“La forza muscolare. Aspetti fisiologici ed applicazioni pratiche”, Società Stampa Sportiva-Roma 1997SdS, anno XIX, 50: 44-54, 2000 

Allenamento della forza ed elettrostimolazione
di Gian Nicola Bisciotti Ph D.(1) (2), Jean Marcel Sagnol Ph D (2), Giuseppe Trucchi (1), Italo Sannicandro(3).

Review-Paillard T. Combined application of neuromuscular electrical stimulation and voluntary muscular contractions, Sports Med. 2008;38(2):161-77.Review-Dehail PDuclos CBarat M., Electrical stimulation and muscle strengthening, Ann Readapt Med Phys. 2008 Jul;51(6):441-51. Epub 2008 Jun 18.ReviewPaillard TNoé FPasselergue PDupui P., Electrical stimulation superimposed on to voluntary muscular contraction, Sports Med. 2005;35(11):951-66.Review-Liu XWang JDai K,. Research advance of treatment of peripheral nerve injury with neuromuscular electric stimulation, Zhongguo Xiu Fu Chong Jian Wai Ke Za Zhi. 2010 May;24(5):622-7Review- Lake DA., Neuromuscular electrical stimulation. An overview and its application in the treatment of sports injuries, Sports Med. 1992 May;13(5):320-36.

Insomma penso di averti fornito abbastanza prove in merito, comprese pubblicazioni scientifiche, link e chi più ne a più ne metta…

Quindi il consiglio che ti dò prima di incappare in metodiche del genere supportate da strategie commerciali molto ben congeniate, ma non sicuramente da studi scientifici e test con risultati veri

Informati bene…

Perchè oltre a buttare soldi e soprattutto tempo che per te è un bene prezioso, molto spesso rischi di farti male e sul serio.

Magari ci sei già cascato, nel tranello di simili truffatori e pseudo professionisti. Ma non me lo vuoi dire, vero?

Tranquillo, non è colpa tua.

Fai un altro mestiere, e non hai nè il tempo nè la competenza specifica per valutare e studiare così come ho fatto io il caso a fondo.

Adesso però lo sai, quindi occhio.

“Ok Gianluca, ho capito il discorso dell’elettrostimolazione. Ma com’è che però tu mi prometti gli stessi miglioramenti e le stesse cose che promettono loro… sempre in 20 minuti e solo con 2 allenamento al giorno?”

Lo so che ti hanno sempre insegnato che per dimagrire devi sfiancarti di palestra. Devi passare ore sul tapis-roulant, a sollevare manubri, disteso sulla panca e così via.

Bene, ti devo dare una notizia: non è vero.

Perché?

Vuoi capire davvero perché, se sei un imprenditore o un libero professionista, e fai un lavoro che non ti permette di dedicare troppo tempo agli allenamenti in palestra, puoi raggiungere comunque ottimi risultati e rimetterti in forma?

Prima di tutto devi sapere che tutto parte dai livelli di cortisolo, l’ormone dello stress.

In lavoratori molto stressati, i livelli di cortisolo sono talmente alti che con un’ora o più di allenamento in palestra, rischi di peggiorare la tua situazione.

Il livello di cortisolo con l’attività fisica prolungata sale e limita il processo di dimagrimento.

Ora non voglio farla troppo lunga. Ti ho già detto molte cose in questo articolo e, se ancora non mi credi, potrai credere invece alle testimonianze di tutti i professionisti e gli imprenditori che già si sono affidati al sistema di allenamento “Fast Training”.

Clienti Soddisfatti: https://fasttraining.it/clienti-soddisfatti/

Per farla breve: il Cortisolo, se troppo alto, inibisce gli ormoni che favoriscono la sintesi proteica

Tradotto:
cortisolo alto =
– tono muscolare + grasso corporeo

Perché Fast Training funziona?

Fast Training è il primo programma di allenamento e rieducazione alimentare PER PERSONE CHE HANNO POCO TEMPO e che vogliono rimettersi in forma:

  • Non hai bisogno di comunicarci in anticipo ora e data degli allenamenti, ma li puoi fissare volta per volta a seconda dei tuoi impegni;

  • Non troverai mai macchinari occupati o ressa, l’ambiente è studiato per accogliere un massimo di 3 persone per volta;

  • Nessun allenamento pre-impostato come nella maggior parte delle palestre: tutto è studiato su di te per raggiungere i tuoi obiettivi tramite una serie di test specifici;

Parliamoci chiaro: sei troppo impegnato e non hai tempo.

Ma con l’approccio giusto e mirato, imparando a scegliere cosa mangiare, riuscirai a ottenere risultati straordinari con poco sforzo e con un impegno di 20 minuti due volte alla settimana.

******************************************

🔸 Prova Fast Training,

il primo programma di allenamento mirato per LIBERI PROFESSIONISTI e PROFESSIONISTE CHE HANNO POCO TEMPO a disposizione e che vogliono rimettersi in forma.

.👉 Se vuoi saperne di più 

Scopri le NOVITA’ del nostro welcome pack ➡ https://fasttraining.it/welcome-pack/

Noi siamo in: Via Verri, 1 a Carate Brianza (MB)

******************************************

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *