“I 5 consigli per controllare gli improvvisi attacchi di fame”

di | Novembre 7, 2016

abbuffataHai iniziato a mangiare meglio, ma sei vittima di continui attacchi di fame?

“I 5 consigli per controllare gli  improvvisi attacchi di fame, proprio quando hai deciso di metterti in riga con l’alimentazione.”

 

Il dramma di un professionista che, nonostante la sua determinazione, non riusciva a controllare la voglia di schifezze.

 

Circa tre mesi fa, è arrivato nel nostro centro Giancarlo, un uomo di mezza età, interessato a perdere peso. Ormai da anni, con i ritmi incalzanti del suo lavoro, non riusciva più a fare nessuna forma di movimento e in più era vittima di continue cene e pranzi di lavoro che lo portavano a mangiare in maniera sregolata.

La conseguenza è stata, negli anni, un aumento eccessivo del peso e, come se non bastasse, una serie di problemi di salute collegati alle sue cattive abitudini.

Giancarlo ha provato più volte a darsi una regolata con l’alimentazione, il risultato, ahimè, è sempre stato nullo o addirittura peggiore della situazione di partenza.

Hai capito bene…quando ha provato a darsi una regolata sull’alimentazione, Giancarlo aumentava di peso.

Come è possibile, che una persona a dieta aumenti di peso?

È possibile perché Giancarlo ha iniziato con un regime eccessivamente restrittivo, azzerando quasi completamente i carboidrati. Questa limitazione lo ha portato ad avere improvvisi attacchi di fame e a perdere completamente il controllo in alcuni momenti della giornata, “abboffandosi” di merendine, snack e schifezze varie.

Alla fine della prima settimana, il nostro amico, non solo non aveva perso un etto, addirittura era aumentato di 1 kg.

Partendo dal presupposto che i carboidrati hanno una funzione energetica fondamentale, ti spiegherò perché azzerarli dalla tua alimentazione non porta a nulla di buono, anzi, perché è totalmente contro producente. Eliminandoli, non hai un dimagrimento reale, ma finisci per perdere solo acqua, muscoli e sostanze preziose per il tuo organismo, necessarie per rendere il tuo aspetto tonico e bello. E IL GRASSO? Ah,  quello rimane lì dov’era prima. Cioè… sul tuo bell’addome cicciotto!

Queste strategie estreme, ti fanno spesso fare la fine di Giancarlo, che è arrivato talmente in deficit di zuccheri da buttarsi a capofitto in una bella abbuffata di cibi industriali e trattati, non a caso chiamati  Comfort food.

I Comfort food sono una combinazione di zuccheri, grassi e sale di pessima qualità, combinati in maniera sapiente dalle industrie alimentari, per crearti una vera e propria dipendenza da schifezze.

Qui sotto, trovi un articolo su una ricerca condotta dall’ università del Michigan, sui cibi spazzatura:

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

LINK

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

 

Insomma, Giancarlo, credendo di fare bene, ha combinato un vero disastro, non solo non ha perso peso e ha acquistato 1 kg, ma, abboffandosi di schifezze, durante i suoi raptus da astinenza da carboidrati, si è creato anche una dipendenza da comfort food.

L’unico modo possibile per scampare a questo vero e proprio inganno è quello di nutrirsi solo con cibi “veri” e non trasformati affinché il cervello si abitui a mangiare nutrienti e non spazzatura.

Chiarito il motivo per cui potresti, come Giancarlo, incorrere in qualche forte tentazione, adesso, ti svelo i “5 Consigli” che, a suo tempo, ho dato anche al nostro amico, per evitare attacchi di fame e di ritrovarti con le mani unte dalle patatine o qualcosa di simile.

 

1. NON SALTARE I PASTI

L’ obiettivo è quello di mangiare tre pasti al giorno, più uno o due spuntini. Prepara i pasti in anticipo e cerca di consumarli ogni tre, quattro ore.

Fai in modo che la colazione soddisfi il tuo metabolismo (la mattina abbiamo bisogno di più energia!), ma anche i tuoi occhi, il tuo palato e le tue emozioni.

 

2. NON ELIMINARE I CARBOIDRATI

Quando scegli i carboidrati, sceglili non trattati e di qualità.
Alimenti come pasta e pane integrale, riso (integrale, basmati, rosa, rosso, venere), patate colorate e  frutta fresca sono ottime fonti di carboidrati.

 

3. MANGIA TANTE FIBRE

Mangiare molta frutta e verdura fibrosa migliora la digestione e aiuta a sentirsi sazi. Al tuo menù settimanale, aggiungi: mele verdi, banane, carote, broccoli, bietole, spinaci, coste , cicoria, cavolo riccio e carciofi.

 

4. è DAVVERO FAME?

Quando hai un attacco di fame e non è ancora arrivata l’ora del tuo pasto, è possibile che la voglia di mangiare sia dovuta allo stress lavorativo o al nervosismo.
Prima di abboffarti, fermati un attimo, respira e dedicati a qualche attività rilassante..

In molti casi, quando sembra che il tuo corpo ti sta dicendo che hai fame, in realtà potresti essere semplicemente disidratato. Bevi un bicchiere d’acqua.

Se, invece, il senso di fame non va via, puoi mangiare una mela o un finocchio.

 

5. MANGIA PROTEINE DI QUALITA’

Fai 2/3 pasti a base di proteine nobili ogni giorno.

Come i carboidrati, anche le proteine rappresentano una fonte energetica fondamentale, ma soprattutto hanno una funzione plastica importantissima: sono i mattoni che vanno a costruire la nostra “massa muscolare” ed è questa a renderci più magri, tonici e a prevenire molte malattie degenerative a carico delle nostre ossa (Osteoporosi, Osteopenia, Artrite, Artrosi ecc…).

Qui sotto il link di un interessante articolo, sulle malattia degenerative a carico delle ossa: http:

LINK

Quindi…Ok alle proteine, a patto sempre che siano di qualità.

Alimenti come carne rossa, pollo, pesce (meglio se di piccola taglia) e uova bio scelti accuratamente sono ottime fonti di proteine nobili.

Se anche tu come Giancarlo, vuoi buttare via un bel po’ di chili senza soffrire la fame e evitare improvvisi attacchi di fame, segui questi “5 Consigli”.

E  per l’allenamento? Arriva, Arriva…

 

Per l’allenamento clicca sul link qui sotto, inserisci la tu email e Scarica l’ebook GRATIS! “Trasforma il tuo corpo con tre allenamenti da 20 minuti a settimana”:

CLICCA QUI!

 

Questo ebook è studiato proprio per te, che hai pochissimo tempo a disposizione e sei preso da mille impegni lavorativi.

 

Infatti, è composto dal sistema d’allenamento Fast Training in forma in 20 minuti, studiato per professionisti e imprenditori, che hanno pochissimo tempo a disposizione e una voglia matta di eliminare i chili di troppo e i dolorini provocati dalle interminabili giornate passate tra scrivania e automobile.

Clicca sul link qui sotto, inserisci la tua email e Scarica l’ebook GRATIS! “Trasforma il tuo corpo con tre allenamenti da 20 minuti a settimana”:

CLICCA QUI!

 

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *