Dopo Natale molte persone non ti riconoscevano più?

di | 1 Dicembre, 2016

festa-natale-azienda“I 5 consigli per sopravvivere alle prossime feste natalizie, tra interminabili pasti in famiglia e  inevitabili cene aziendali”

Scopri come evitare di ingrassare 5 chili per la fine di Natale, anche se ogni settimana di dicembre hai in calendario almeno 3 cene

 

Ogni anno, da quando faccio questo lavoro, dopo le vacanze di Natale, mi capita di non riconoscere alcuni dei miei clienti.

Hai capito bene stento a riconoscerli…

Sono sempre i soliti tre o quattro che, nonostante le mie raccomandazioni e i consigli su come viversi questa festa meravigliosa, sbragano completamente. In media, secondo una mia stima fatta negli anni, concludono le vacanze ingrassando in media 5 chili con picchi massimi di 9 chili (mi è capitato 2 anni fa) …

9 chili????

Ebbene sì, 9 chili! Le classiche vittime “consapevoli” di questo disastro sono spesso professionisti o imprenditori che, come te,  oltre alle giornate che vanno dal 24 al 31 hanno in media dagli inizi di dicembre 3 cene aziendali a settimana.

Quindi facendo due calcoli veloci sono circa 9 cene aziendali, più pranzi e cene in famiglia che, se sei del Nord, sono 3 o 4, ma, se sei del Sud, come me,  oppure hai origini meridionali, arrivi a 5 o 6.

TOTALE: 15 abbuffate!

In ufficio, poi, ci sarà sicuramente, oltre alla cena di rito, il taglio del panettone con brindisi e, sicuramente, collaboratori e colleghi porteranno dei dolci della loro tradizione regionale e  in Italia la lista è lunga,  in casa avrai sicuramente cesti ricolmi di prelibatezze che ti sono arrivati come augurio, ma forse sarebbe meglio dire come male augurio…

Insomma, una lotta impari. È vero, è complicato gestire la situazione e limitare i danni, ma è anche vero che tu preso dall’euforia natalizia e dalla frase che dici a te stesso “Dopo natale a dieta” ti lasci andare completamente e, quel chiletto in più che andrebbe facilmente via, si moltiplica x5, come abbiamo visto, nella migliore delle ipotesi.

Eccoti 5 consigli utili per evitare tutto questo:

1.      Durante il pre abbuffata allenati qualche ora prima della cena o almeno nella stessa giornata. Questo ti fa bruciare qualche caloria, ti aumenta il metabolismo e limita i danni. Intendiamoci, non vuol dire che, siccome ti sei allenato, ti puoi permettere di “magnare” ancora di più, anzi l’allenamento in questo caso deve essere anche un aiuto psicologico a non esagerare. Ti consiglio di allenarti con i pesi e non fare lavoro cardio, in questo caso specifico è molto più redditizio.

Se vuoi ulteriori consigli utili su come allenarti in questo periodo dell’anno scarica il nostro report gratis cliccando sul link qui sotto:

CLICCA QUI!

in questo ebook trovi il nostro programma Fast Training che dura solo 20 minuti, ed è ideale come allenamento pre abbuffata.

 

2.      Occhio agli alcolici e ai continui brindisi che avvengono durante il pasto.

L’alcol oltre ad essere abbastanza calorico è ricco di calorie vuote,  che non vengono utilizzate e in automatico si trasformano in ciccia.

 

Quindi ti consiglio di riempirti il calice e fartelo durare per tutto il pasto.

 

3.      Cerca di evitare il dessert, dopo una mangiata simile, se aggiungi anche una fetta di panettone il totale calorico diventa davvero troppo alto. Il consiglio che ti do è quello di evitare durante i pasti ma di gustarti un bel dolce, se proprio non riesci a farne a meno, a colazione.

 

4.      Dopo l’abbuffata il pasto successivo saltalo, ad esempio, se è un pranzo, mangerai di nuovo a colazione, saltando la cena. Questo ti aiuterà a disintossicarti e a darti il tempo di smaltire. In questa fase ricordati di bere tanta acqua

 

5.      I cesti di natale che ti arrivano a casa cerca di nasconderli o regalarli a qualcuno. Così non cadrai in tentazione anche a casa.

 

Se non vuoi fare la fine di quel mio cliente che ha preso 9 kili segui questi 5 consigli e vedrai che, dopo le vacanze di Natale, le persone non faranno fatica a riconoscerti!

 

A presto!

Gianluca

 

PS: Ti ricordo di scaricare l’ebook gratis, ecco il link qui sotto.

CLICCA QUI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *