“Una ricerca dice che…”

di | Febbraio 23, 2017

 “Una ricerca dice che…”

 

Questo è il titolo di un video divertentissimo, che ho visto su youtube due giorni fa e che a quanto pare,  in poco tempo, è diventato virale.

Il protagonista è un quarantenne che, mentre fa colazione e si prepara per iniziare la sua giornata, viene letteralmente “Stolcherato” da una voce di sottofondo, che insistentemente lo avvisa dei pericoli che corre nello svolgere delle azioni normalissime: mangiare una mela, bere l’acqua, fare la doccia ecc…

 

Dopo aver visto il video, ti starai “scompisciando” dalle risate, vero?

E’ successa la stessa cosa anche a me,non ho fatto altro che rivederlo più volte e l’effetto è stato sempre lo stesso. Anzi, alla terza volta, addirittura ho iniziato a ridere ancora più di gusto, fino a quando, a mente più lucida, non mi sono immedesimato nello stato d’animo del poveraccio. A quel punto, ho rivisto un po’ la situazione della maggior parte delle persone bombardate dai mezzi di informazione (internet,radio,tv ecc). Prima vittime, subito dopo, si trasformano a loro volta in carnefici: ripetono a pappagallo tutto ciò che sentono/leggono e soprattutto  al primo malcapitato che incontrano dicono

 

“Fermo non farlo! Una ricerca dice che…”

 

Insomma, in quest’epoca in cui siamo bombardati di info, tutti sanno un po’ di tutto, ma in realtà non sanno un bel niente.

I cosiddetti “internettologi” -come dice Gabbani nel suo successo Sanremese “Occidentali’s Karma – che ad ogni dubbio sono subito pronti a smanettare compulsivamente sul loro smartphone, rischiando spesso di mancare di rispetto a dei professionisti che hanno dedicato anni a studiare  la loro materia, spesso brutalmente ridotta a brandelli su internet, dove si possono trovare, sullo stesso tema, migliaia di ricerche spesso con risultati anche del tutto contrastanti.

 

Quindi, per favore,  cari tuttologi,  prima di andare a rompere i cosiddetti… ad un professionista serio come  un medico, un avvocato o un qualsiasi altro esperto su temi che riguardano il suo lavoro, dovete documentarvi  bene, studiare e poi  solo in quel caso potete parlare…finalmente con cognizione di causa.

 

Il mondo filerebbe meglio se ognuno di noi parlasse di cose di cui a almeno possiede una conoscenza sufficiente e non a livelli di NOVELLA 2000…

 

Esiste ancora novella 2000? Boh!

 

Non parliamo poi di quelli che vogliono esprimere il loro parere su ogni cosa.

 

“Secondo me non è così…Secondo me è meglio colì…..”

 

Per carità, siamo in democrazia e tutti hanno diritto di dire la loro, però, prima di esprimere opinioni su un argomento specifico bisognerebbe prima aver avuto una qualche esperienza in materia.

 

Mamma mia quanto sei nervoso oggi…

 

Hai ragione amico mio, adesso faccio il bravo. Il fatto è che anche io sono vittima dei tuttologi ogni giorno o quasi.

 

Per raccontarti un aneddoto: l’altro giorno è arrivata una cliente in palestra, iniziamo l’allenamento e ad un certo punto si ferma e mi dice:

 

Gianluca sai ieri su youtube ho visto un video di BELEN con il suo personal trainer che faceva un “esercizio fighissimo”, perché non lo facciamo?

Poi. ha preso il telefono e mi ha fatto vedere tutto il video, compreso commenti, risatine dei vari protagonisti….

Quello che avrei voluto rispondergli:

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………Non si può scrivere

Quello che le ho risposto:

IO:  ok , sicuramente questo esercizio è fighissimo come dici tu, ma è studiato per lei non per te….

LEI: Cosa vuoi dire che lei è più in forma di me???

IO: No, è che sicuramente il PT di Belen avrà eseguito dei TEST per stabilire quali esercizi sono più adatti alla sua cliente, come io li ho effettuati su di te per scegliere i tuoi esercizi, che ti stanno permettendo di raggiungere i risultati che desideri…

LEI: Aaah!!! OK

 

Morale della favola, se vuoi allenarti con me, con il mio sistema di allenamento “Fast Training”segui queste 3 regole e ci troveremo benissimo:

  1. Non farmi vedere dei video di esercizi o simili: Facendo questo lavoro da più di 15 anni conosco tutti gli esercizi possibili ed immaginabili. Non voglio fare il presuntuoso, semplicemente è il mio lavoro. Per questo, se non ti faccio fare l’esercizio che hai visto sulla rivista dal parrucchiere è perché ho già scelto, per te, quelli che in questo momento ti garantiscono un risultato migliore senza rischi…
  2. Non dirmi mai ” Secondo me, quello che facciamo è poco non possiamo fare di più?: Prima di iniziare un percorso di rimessa in forma nel mio centro, io e i miei collaboratori ti sottoponiamo a dei test specifici grazie ai quali stabiliamo qual è l’intensità giusta per te al fine di ottenere risultati in meno tempo possibile
  3. Non chiedermi pareri su DIETUNCOLE alla moda: Le diete che vedi sui settimanali di gossip, tipo la dieta del Finocchio lesso oppure la dieta della banana sarebbero da vietare e i loro autori da ARRESTARE. Con queste cose non si scherza, non puoi vivere di un solo alimento per lunghi periodi, con queste strategie metti a rischio la tua salute, ottenendo come unico risultato un bel soggiorno All Inclusive nell’ospedale più vicino a casa tua.

 

 

Quindi se vuoi rimetterti in forma, hai poco tempo a disposizione  e sei disposto/a a sopportare il mio caratteraccio contattami chiama al tel qui sotto:

3294506360

 

A Presto

Gianluca

 

 PS: Chiama Subito il 3294506360 ci sono per Te tre incontri di Prova Gratis Fast Training!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *